Tragedia al largo dell’isola del Giglio. Almeno tre persone sono morte nell’incidente che ha coinvolto una nave da crocierache si e’ incagliata nella notte al largo dell’isola. La crociera Costa Concordia, salpata da Civitavecchia alle 19,30 di ieri e diretta a Savona, si e’ inclinata su un fianco. Una parte dei passeggeri e’ stata condotta con altre imbarcazioni a Porto Santo Stefanoe un’altra in elicottero a Livorno. Non ci sono ancora elementi sufficienti per capire la dinamica dell’incidente, spiega la Capitaneria di Porto. A bordo della nave si e’ verificato un black out e la poi l’imbarcazione si e’ arenata.

Almeno 1.900 delle 4.231 persone, di cui 1.023 di equipaggio, che si trovavano a bordo della Costa Concordia, sono state imbarcate e condotte a Porto Santo Stefano, spiega il Comando Generale della Capitaneria di Porto. Il soccorso ai passeggeri e’ stato prestato con le scialuppe di salvataggio, con le motovedette e una ventina, fra equipaggio e passeggeri sono stati vericellati con gli elicotteri. La nave, di 290 metri di lunghezza, alle 22 circa di ieri, a seguito di un incidente in prossimita’ dell’isola del Giglio, ha iniziato ad imbarcare acqua e ad inclinarsi di circa 20 gradi.

Appena qualche settimana fa sulla stessa nave c’erano una quindicina di ponzesi.

Nella Foto:  La Costa Fortuna nella Baia di Ponza

Lascia un commento