Nella serata di ieri, personale della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato P.S. di Gaeta, ha proceduto all’arresto di RICCI Gennaro, di anni 23, dando esecuzione all’Ordinanza di aggravamento della misura cautelare coercitiva, con la quale è stata disposta la misura cautelare della custodia in carcere in sostituzione della misura cautelare del divieto di dimora nella Regione Campania, emessa dal Tribunale di Napoli 3^ Sezione penale nell’ambito del procedimento penale 14640/10 pendente presso la Procura della Repubblica c/o il Tribunale D.D.A. di Napoli.

Secondo l’accusa, esponente di spicco di un gruppo criminale camorristico operante in Napoli zona “ Quartieri Spagnoli ”, imputato per il delitto di cui all’art. 416 Bis C.P. e con numerosi precedenti penali per reati commessi in seno all’Associazione di tipo mafioso di appartenenza, stante la misura cautelare del divieto di dimora nella regione Campania, sua zona di origine, si era trasferito da circa un mese a Gaeta , unitamente ad alcuni suoi familiari, tra i quali il padre, anch’egli appartenente allo stesso gruppo criminale e gravato da numerosi precedenti penali della stessa fattispecie.

Il Commissariato di PS, in considerazione la pericolosità del soggetto, aveva posto in atto tutta una serie di attività investigative mantenendo  tutta la famiglia sotto costante osservazione  per poi procedere all’arresto del Ricci, che è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Latina.

Lascia un commento