Rischia di essere decisiva, sia per vertice che per la coda della classifica questa seconda di ritorno del girone N del Campionato di Seconda Categoria.
Sono due i mach clou di questa giornata: Atletico Maranola – Suio e Montenero – Don Bosco Gaeta. Sia i maranolesi – reduci dal fortunoso successo esterno con la Don Bosco – che i borghigiani cercheranno di sfruttare il fattore campo per sbarazzarsi di due ingombranti concorrenti per le posizioni utili al salto di categoria. Entrambe le partite quindi possono risultare determinanti al fine di stabilire quali saranno le più serie candidate alla promozione.   In tutti e due i casi, infatti, le squadre ospiti rischiano –   in caso di sconfitta – di uscire  dalle posizioni di alta classifica.
“Dopo la doppia trasferta col Montenero e S. Lorenzo, quasi proibitive,  aspettiamo a Gaeta il forte Suio. Se ne usciremo vivi potremo pensare di fare una grande stagione”- ha sintetizzato Davide Raimondi, allenatore della Don Bosco, finora una delle sorprese di questo campionato.
Un altro turno difficile  attende il Ponza in trasferta sul campo dell’Atletico Castelforte, che  non si lascerà sfuggire il turno favorevole per consolidare il secondo posto, utile per le mai nascoste ambizioni di promozione. Ma se il Ponza ha un turno quasi proibitivo, non meglio stanno le altre squadre coinvolte nella bassa classifica. A cominciare dalla Amatori Circeo in trasferta a Scauri e proseguendo con la Rinascita in viaggio per Campodimele e lo Sperlonga atteso da un Penitro ormai stabilmente in alta classifica. Turno difficile anche per il Pro Formia atteso da un San Lorenzo, gasato dal successo di domenica scorsa con la capolista Montenero.
Equilibrato e senza particolare interesse per la classifica appare la partita Vis Terracina-Real Spigno.

Lascia un commento