Risolto il caso UDC, con l’assegnazione ad Alessandro Vona della delega alle Politiche Ambientali, Servizi Cimiteriali, Turismo e Demanio (che sembra sarà solo quello terrestre e non tutto come si era detto un primo tempo), il neo Sindaco sta lavorando alacremente alla definizione del quadro generale,  cominciare dalla presidenza del consiglio per la quale , eliminato Giuseppe Matarazzo, è Luigi Coscione che sembra in pool position.

Anche per la giunta le posizioni sembrano delinearsi sempre di più.  Secondo Radio Monte secco, due assessori andrebbero alla PdL: al fido  Christian Leccese  la delega dei Lavori Pubblici, e a Giovanni Balletta quella al Demanio Marittimo, portualità e Politiche del mare. La nomina di Balletta, con la benedizione e garanzia di Cusani darebbe, il via libera all’ingresso in Consiglio di Pasquale Ranucci, il quale probabilmente avrebbe preferito l’inversione dei ruoli.

Un assessore destinato ad Azione Giovane che dovrebbe andare a Pasquale De Simone (delega alla Polizia Urbana). Il quinto assessore sembra essere stato assegnato al Partito della Polverini Città Nuove.  In proposito sembra perdere quota la candidatura del figlio della Terenzi, in un primo tempo molto quotato. Adesso si parla con insistenza  di un tecnico d’area (Di Chiappari?).  Con queste ipotesi, resterebbero fuori dai giochi che contano la lista Mitrano-Gaeta C’è e quella del Quadrifoglio che pure hanno eletto tre consiglieri, rispettivamente due e uno. Per questi due raggruppamenti sacrificati alla causa della governabilità solo qualche deleghetta di secondo piano. Ad esempio la delega alla cultura per Sabrina Mitrano .

Naturalmente non mancano i mal di pancia ed i mugugni tra gli esclusi e i non eletti, alimentati dalla mancata presenza di Cosimino Mitrano a una riunione della lista convocata  per ieri sera. In tutto questo rimane ancora da decifrare la posizione dell’uomo ‘forte’, il votatissimo Eduardo Accetta frenato da ipotetici conflitti d’interessi e altrettanto indecifrabili contenziosi col Comune.

Portofranco

Lascia un commento