Il leader del Movimento 5 Stelle contro le Olimpiadi –Beppe Grillo se la prende pure con le Olimpiadi e dalle righe del suo blog attacca: “Sono il trionfo del nazionalismo”“Se tutto fa spettacolo, tutto fa Olimpiadi. All’elenco sterminato di sport olimpici mancano le freccette da bar, le bocce e il parcheggio cronometrato in retromarcia. Il bello di questa manifestazione – scrive il leader del Movimento 5 Stelle – è che tutte le nazioni del mondo possono avere il loro momento di gloria. Un bronzo nel beach volley assurge a festa nazionale. Non conosco, né ho ha mai conosciuto, nessuno che pratichi il fioretto o la spada in vita mia, però alle Olimpiadi sono orgoglioso se il mio Paese trionfa sulle pedane. Poi, per quattro anni, non me ne può fregare di meno. Non vincono gli atleti, ma le nazioni. E’ il trionfo del nazionalismo.

[banner]

Ancora una frecciata velenosa a Napolitano –“La medaglia d’oro – continua Grillo, non dimenticando di attaccare Napolitano –la conquista il presidente della Repubblica, il telecomando in mano che dalla poltrona si precipita a congratularsi con l’atleta dandone ampia copertura a tutti i mezzi d’informazione. L’atleta, che una volta diceva alla mamma ‘Sono arrivato uno!’, oggi si prepara a una carriera da parlamentare“Cosa rimarrà dei Giochi Olimpici di Londra? Una vecchia regina che si lancia con il paracadute e un pugno di medaglie – conclude il comico genovese – da appuntare sul petto della patria“.

Lascia un commento