UN SABATO SERA CON L’IPAB SS. ANNUNZIATA

Il bilancio degli eventi organizzati per il 4 agosto.

Â

Un sabato sera diverso e accattivante in compagnia dell’Ipab SS. Annunziata.  “Quando trovi un poeta ti sembra di viaggiare”, diceva De Gregori e i poeti viandanti ne sono la perfetta testimonianza. Giunti da Napoli, Roma, Sicilia, Eritrea, dai diversi comuni del comprensorio si sono scambiati versi, carezze di carta, emozioni e passione. Un meeting del trionfo dell’arte. Neanche un assurdo ed inaccettabile blackout per un guasto nella linea elettrica ha fermato la potenza della poesia che in un teatro, in strada, su una terrazza o in un cortile non si arrende e riesce ad illuminare i cuori e le menti per il gusto di stare insieme, lasciarsi trasportare e gioire di un’arte senza tempo. Il festival dei Poeti Viandanti svoltosi ieri sera nella sfortuna e nell’impotenza della casualità è stato dispensatore di messaggi e di vera cultura. Se la poesia ha dato letteralmente luce ad un evento unico nel suo genere nella piazza della SS. Annunziata la mostra “Sofisticazioni alimentari” di Emiliano Zanichelli allestita nell’ambito del progetto “Cibo&Amore” promosso dall’assessorato alle politiche sociali e alla famiglia della Regione Lazio ha visto un fiume di visitatori ed un grande interesse. Soddisfazione anche per la proiezione del film “Super size me” nel chiostro del Santuario. Una serata diversa tra il coraggio dell’avventura e la qualità della proposta.

Lascia un commento