La sezione del Partito della Rifondazione Comunista di Gaeta, circolo “Mariano Mandolesi”, aderisce allo sciopero generale indetto dalla FIOM per Venerdì 9 Marzo e invita concittadini, lavoratori e simpatizzanti a partecipare alla manifestazione nazionale che si terrà a Roma.

Il punto d’incontro per chi viene da Gaeta e dintorni è alla stazione di Formia alle 7,30.

La manifestazione partirà alle 9,30 da Piazza della Repubblica, per arrivare poi sino a Piazza San Giovanni.

E’ importante che una città come Gaeta, colpita dal dramma della disoccupazione giovanile e del precariato e seriamente preoccupata per il futuro dei lavoratori delle poche realtà produttive rimaste sul territorio, partecipi ad un così importante momento di lotta e mobilitazione. Dopo anni di duri attacchi le politiche del Governo Monti sostenute da PD e PDL intendono dare il colpo di grazia ai diritti del lavoro. La volontà di eliminare l’articolo 18 introducendo la libertà di licenziamento con il contratto unico, l’offensiva senza precedenti contro le regole democratiche della rappresentanza sindacale, il depotenziamento della contrattazione collettiva e l’aumento dell’età pensionabile sono solo i principali cardini di un feroce progetto di smantellamento delle garanzie sociali al quale è indispensabile reagire con determinazione. La cancellazione dei diritti non è e non può essere la risposta adeguata alla crisi, rischia anzi di inasprirla diminuendo ulteriormente il potere d’acquisto dei salari. Gaeta è una città che vive nel pieno le contraddizioni oggi in atto e il circolo “Mariano Mandolesi” nasce con lo scopo di dare voce agli sfruttati e stimolare la voglia di reagire alle politiche liberiste, dando il proprio contributo alle vertenze nazionali e declinandole all’interno della nostra città.

 

Cs/PRC

Lascia un commento