Foto: Maria Terenzi vice Pres. Laziomar

L’incontro svoltosi presso l’assessorato alle Politiche per la mobilità il 20 marzso scorso, tra i rappresentanti della Regione Lazio e la Laziomar – società che gestisce i trasporti marittimi con le isole ponziane – ha rappresentato l’occasione di evidenziare il reale stato dei fatti consentendo anche di smentire ufficialmente le polemiche pretestuose sollevate negli ultimi tempi. In particolare alla presenza dell’assessore Francesco Lollobrigida, abbiamo potuto spiegare che la Laziomar, fin dal momento in cui è avvenuto il trasferimento del ramo d’azienda da Caremar, ha operato sempre compatibilmente con le disponibilità dei mezzi di trasporto, avendo riguardo del rapporto costi- benefici e dell’incidenza sull’equilibrio finanziario della società.

Lo stesso assessore ci ha dato atto del massimo impegno profuso, così come abbiamo potuto evidenziare che la Laziomar ha cercato in ogni occasione di essere disponibile a vagliare le proposte avanzate, circa l’organizzazione del servizio, dagli enti locali di Ponza e Ventotene, anche se poi i suggerimenti sono risultati inconciliabili. Alla luce degli esiti dell’incontro sembra di potersi affermare che le critiche mosse al piano di emergenza adottato dalla Laziomar per fronteggiare la situazione causata dall’avaria di uno degli aliscafi della flotta e che ha portato alla soppressione della corsa mattutina da Ponza a Formia, al prolungamento della corsa pomeridiana Formia-Ventotene (per effetto della triangolazione con Ponza) e una modifica dell’orario di partenza del medesimo servizio sono state di gran lunga enfatizzate in maniera demagogica. Addirittura con rammarico abbiamo registrato lamentele rivelatisi del tutto infondate, dal momento che, talvolta sono state attribuite a scelte della società situazioni in realtà riconducibili esclusivamente alle condizioni del mare, che rendevano impossibile il viaggio, nel rispetto delle mai derogabili regole di sicurezza. Infatti pur avendo causato innegabili disagi agli utenti, date le condizioni reali in cui ci si è trovati ad operare si è dimostrato che non si poteva fare diversamente. E’ appena il caso di precisare che, mentre è possibile provvedere in tempo utile alla sostituzione programmata di mezzi da sottoporre a manutenzione, ben altro discorso si viene a determinare in caso di avarie improvvise: in tali circostanze, il noleggio richiede tempi e modi non prevedibili, con ovvi gravi disagi per chi usufruisce del servizio. Spiace che sia stata ripetutamente turbata la serenità in cui si è operato, ma l’auspicio è che l’incontro avvenuto possa rappresentare un nuovo inizio, in cui conciliare nella forma ottimale le esigenze dell’utenza con le reali condizioni operative della società che gestisce il servizio come peraltro abbiamo sempre tentato di fare.

Firmato: I membri del Consiglio di Amministrazione Laziomar: Antonino Cataudella, Maria Terenzi e Marco Silvestroni.

Lascia un commento