Sarà il Don Francesco della SNAV, che con ogni probabilità sostituirà il Tetide che andrà ai lavori il prossimo 15 marzo per due settimane, naturalemente salvo imprevisti.  Infatti  l’avviso emanato dalla Laziomar prevede il noleggio per 15 giorni, con possibilitàdi altri 15, a scafo armato. L’offerta escludeva i consumi  pagati a  piè di lista dalla Laziomar.

Costi di carburante che saranno salatissimi –  se la notizia data da Radio banchina sarà poi confermata il nuovo Hight Speed Craft, lungo 60 metri, largo 16.5 metri con una capacità di 670 passeggeri e 60 auto – notoriamente ha consumi elevati. In attesa di conoscere i costi nel nolo – che non saranno bruscolini – e sempre che l’indiscrezione sia poi confermata alcune considerazioni nascono spontanee.

1. Manca la nave a Ponza (Il Quirino è stato fermo per lavori 36 gg). e la sostituzione non avviene. Solo dopo alcuni giorni si è giunti a far fare una doppia corsa agli aliscafi, che non sono la stessa cosa e costituiscono decisamente un ripiego.

2. A Ventotene invece la sostituzione avviene con il mezzo più veloce e moderno  di quello sostituito.

Due pesi e due misure. Misteri Laziomar.

Lascia un commento