Continuiamo la pubblicazione dei programmi elettorali dei candidati Sindaco, nell’ordine in cui ci pervengono. Oggi pubblichiamo il programma della lista “Tutti per Ponza” che propone Sindaco Pier Lombardo Vigorelli.

PREFAZIONE

Avvenimenti recenti hanno ferito Ponza nella sua nobiltà. Dobbiamo

reagire tutti insieme. Occorrono scelte forti e coraggiose. Noi vogliamo

la rinascita morale ed economica dell’isola più bella del Mediterraneo.

Questo potrà farlo solo una nuova classe dirigente, orgogliosa e onesta,

competente e professionalmente valida, che lavorerà solo e soltanto

nell’interesse di tutti i cittadini di Ponza.

Ognuno dovrà fare la sua parte. Nessuno lo farà a discapito di altri.

Nessuno sarà discriminato, Dobbiamo crescere insieme, per ricostruire

un’isola più giusta, più ricca e più moderna.

PROGRAMMA

1)Legalit. Ordine, legge e buon senso comune. La gestione

commissariale ha impostato il ritorno a regole certe. E’ la strada

maestra per garantire l’uguaglianza dei diritti di ogni singolo

cittadino ponzese. E’ la nostra priorità.

2)ll bilancio comunale. E’ la vera emergenza. Ma ci sono forme

e modi per garantire il graduale risanamento. ll ritorno alla legalit

significa che nessuno potrà più godere di privilegi. Le nuove tasse

imposte dai governi nazionali saranno utilizzate per ridurre il

deficit e per promuovere sviluppo economico e occupazione.

3)L’ambiente. Ponza ha mille colori. E’ il patrimonio più

importante dell’isola che i nostri avi ci hanno lasciato intatto e che

dobbiamo consolidare con scelte ecologiche intelligenti’ Dalla

apertura in sicurezza delle nostre splendide spiagge allo sviluppo

del solare, dalla valorizzazione dei segreti archeologici dell’isola

alle discese al mare e alla chiusura delle fogne a cielo aperto. Noi

siamo per I’ambiente, ma non siamo fanatici ambientalisti.

4)I trasporticon la terraferma non devono assicurare solo il

turismo estivo, ma la dignità di quanti a Ponza abitano e lavorano

tutto l’anno. Sull’isola garantiremo idoneità e continuità ai servizi

pubblici.

5)La sanit. Devono essere ampliate le possibilità dí cure efficaci

sull’isola, anche con le più moderne forme di telemedicina

6) L’edilizia. I diritti di ciascuno saranno garantiti dal rispetto delle

leggi e delle regole valide per tutti. Saranno promosse forme di

edilizia popolare per le famiglie bisognose e nascerà il Piano Casa

per le giovani coppie.

7)La scuola. I tagli nazionali dei ministeri hanno penalizzato le realt

piccole e isolate come Ponza. Ora basta. Ulteriori tagli cancellerebbero il diritto allo studio nell’isola.

8)La pesca.Normative europee non adatte al nostro mare

rischiano dI uccidere una importante risorsa economica dell’isola.

Non si può gettare sul lastrico famiglie che hanno insegnato a tutto

il mondo iL duro mestiere della pesca. La pesca non deve morire.

9)La portualità e il demanio. Le sicurezze per i natanti

(professionali, dei residenti e dei diportisti) oggi non son

garantite nei due versanti dell’isola. Le norme sul federalismo

demaniale consentiranno al Comune di acquisire e quindi gestire in

modo equilibrato e remunerativo le diverse concessioni (balneari,

noleggi, pontili). E’ valido il progetto di realizzare un porto turistico

e per la pesca professionale a Le Forna, mentre va salvaguardato lo

storico porto borbonico di Ponza.

10)Giovani, anziani, volontariato. Costítuiremo il consiglio

comunale dei ragazzi, che sarà la scuola dei nuovi cittadini

responsabili. Realizzeremo forme di assistenza pubblica agli

anzianÍ. Valorizzeremo il volontariato, che sarà uno dei simboli

della rinascita di Ponza.

Chiediamo a tutti di realizzare insieme questo

progetto. Dobbiamo farcela. Ce la faremo.

 

ll candidato a Sindaco

Vigorelli Pier Lombardo

Lascia un commento