Antonio De Fabritiis è della Iris Serapo Gaeta: “ entusiasta del progetto e della squadra. A Gaeta per rilanciarmi.”

Arriva il primo colpo della Iris Serapo Gaeta in questo mercato estivo ed il nome è certamente di alto livello. Infatti alla corte del Presidente Vagnati e di Coach Nardone, che lo ha voluto fortemente per rinforzare il reparto degli esterni, arriva Antonio De Fabritiis, play-guardia classe 90’ originario di Fondi ma cresciuto cestisticamente nella Stella Azzurra Roma. Le doti di De Fabritiis si notano subito ed a soli 14 anni esordisce in serie C2 con la Virtus Fondi e dopo soli due anni dopo, nel 2006, approda alla Stella Azzurra Roma dove si fa subito notare a livello nazionale con la convocazione nella nazionale Under 17. Dal 2006 al 2009 viene utilizzato nel Minerva Roma, allora militante in serie C2, mentre a livello giovanile riesce a centrare due finali nazionali con la Stella Azzurra. Il 2010 è il suo anno migliore dove viene inserito nel Roster della Stella Azzurra in serie B2 e convocato nella Nazionale under 19. L’anno dopo tenta il grande salto ed approda a Ferentino, militante nella Serie A Dilettanti: la stagione è sfortunata, la squadra non gira e lui decide di ritornare alla Stella Azzurra a Febbraio. Intanto la schiena fa brutti scherzi, Antonio cerca di lavorare tutta l’estate per farsi trovare pronto per la stagione 2011-2012: firma per Recanati, ma i problemi alla schiena tornano, insieme a problemi di adattamento e quindi decide di fermarsi per risolvere i suoi problemi.

Adesso lo ritroviamo in forma e carico di cominciare questa nuova avventura: “ Non vedo l’ora di iniziare. Sono entusiasta del progetto della Società, descrittomi dal Presidente Vagnati, e poi conosco benissimo Coach Nardone, che per me, come per tutti i ragazzi di Fondi, è un’icona e credo che insieme a lui riuscirò a tornare ai miei livelli. Per questi motivi la scelta di Gaeta è stata immediata: una squadra che ha raccolto tanto in questi ultimi due anni ed ha fatto parlare di se.” Non vede l’ora di conoscere i suoi nuovi compagni di squadra che fino ad ora conosce solo di fama: “ Tolti Pietrosanto, Macaro e Lilliu non conosco nessun altro personalmente, ma li conosco per la loro bravura e quindi non vedo l’ora di iniziare a lavorare con loro.” Non si tira indietro quando gli si chiede cosa si aspetta da questa stagione: “ Il gruppo è forte e sicuramente farà bene anche quest’anno. Non mi sorprenderei se riuscissimo a raggiungere i play off.”

Come abbiamo detto all’inizio, chi l’ha voluto fortissimamente a Gaeta è Coach Nardone. Una nuova scommessa per il Coach Biancoverde che è sicuro che andrà a buon fine: “ Antonio è un talento, che in questo ultimo periodo ha avuto dei problemi, ma sono sicuro che avrà il carattere per superarli, d’altronde un ragazzo che viene convocato più volte in Nazione non deve essere forte solamente tecnicamente e tatticamente ma dove possedere una gran testa. Il suo tipo di giocare mi permetterà di utilizzarlo sia insieme a Siniscalco che insieme a Lilliu, aumentando di fatto le rotazioni in quella zona del campo. E’ il primo tassello per rinforzare una squadra quasi completa per disputare un campionato tranquillo.” Coach Nardone vuol concludere con una speranza, che, visto i risultati passati è quasi una certezza: “ A me dispiace vedere i talenti perdersi, ed in Italia c’è ne sono tanti, quindi il mio desiderio è quello di far ritornare De Fabritiis il giocatore che è; se ci riusciremo ci sarà da divertirsi.”

Ufficio Stampa A.B. Serapo Gaeta.

Lascia un commento