Continua la telenovela dei collegamenti marittimi delle isole Ponziane.

Appena ieri abbiamo dato la notizia che quella di giovedì 4 sarebbe stata l’ultima corsa della SNAP, se non fossero arrivati tempestivamente  dalla Regione i cospicui crediti vantati. Di conseguenza si sarebbe interrotto il servizio di rifornimento carburanti per Ponza e Ventotene, assicurato  da Terracina dalla società di navigazione isolana.

La risposta della Regione non si è fatta attendere. Oggi è arrivata e, almeno a parole, risponde presente.

Infatti la Direzione Regionale dei Trasporti, con una nota datata 4 gennaio e indirizzata al Signor Prefetto di Latina – che  aveva sollecitato la soluzione della vertenza in data 3 cm – afferma “di aver già inoltrato alla competente Direzione Regionale Bilancio e Ragioneria richieste di pagamento per € 524.000 ed una seconda parte del credito vantato sarà immediato oggetto di ordinativi alla riapertura del sistema informatico che assiste il Bilancio regionale, riconoscendo quindi il credito vantato dalla Società di cui trattasi, tuttavia la Ragioneria regionale tuttora  non è stata in grado di effettuare i pagamento come sopra ordinati.

Dato atto dei numerosi solleciti ricevuti al riguardo – prosegue la regione – in più occasioni la Direzione regionale Bilancio ha comunicato per le vie brevi che procederà all’erogazione di parte del credito vantato all’inizio del corrente mese….”

Insomma un pagheremo in piena regola! Un nota ufficiale che dice tutto ma non assicura tempi certi ai pagamenti. Dalla SNAP fanno sapere, che pur prendendo atto della buona volontà chiaramente espressa nella missiva della Regione Lazio,  nonostante la loro intenzione di riprendere il servizio, essi sono in grado di assicurarlo fino a lunedì  prossimo compreso, poichè nei depositi del Carloforte c’è gasolio sufficiente solo fino ad allora. Dopo di che si dovranno fermare e attendere l’arrivo materiale dei soldi in banca per poter effettuare le operazioni di bunkeraggio.

FS

Lascia un commento