Qualche settimana fa sull’isola arrivano alcune persone che effettuarono una raccolta fondi, in particolare nelle scuole,  in nome di una sconosciuta associazione di beneficenza. La cosa destò un certo sconcerto. Molti s’interrogarono se fosse giusto o prudente donare soldi a degli sconosciuti, anche se mostravano carte che sembravano attestare la liceità della raccolta a fini di solidarietà sociale. Il dibattito ebbe una certa eco anche sui gruppi di fb, dove qualcuno si ricordò della “Associazione Fondo Enrico Cancellieri – Onlus”, costituita il 18 maggio 2004, per atto Notaio Falcioni di Roma (Rep. 20961 -Racc. 2831).

Nata sull’onda emotiva della morte di Enrico Cancellieri a causa di un ritardo nei soccorsi per la mancanza di una piccola ambulanza idonea a percorrere le strade strette dell’isola, nel giro di poco tempo raccolse fondi per donare al Poliambulatorio dell’isola un’ambulanza adatta alle stradine di Ponza, affinchè nessun altro avesse a morire per lo stesso motivo di Enrico. Persona conosciutissima e innamorato di Ponza e dei ponsesi.  Al Poliambulatorio donò anche un computer e diversi attrezzi sanitari minori (lettini – materassi speciali) a famiglie con malati in stato di necessità.
“L’Associazione – come recita l’art. 2 dello Statuto – non persegue fini di lucro, ma solo ed esclusivamente finalità di solidarietà sociale. Scopo dell’associazione è lo svolgimento di attività nel settore dell’assistenza sociale e socio-sanitaria ( art. 10 D.Legs.vo 460/97). In particolare associazione ha per oggetto le seguenti attività:
1.Contribuire con appositi strumenti e con diverse iniziative al miglioramento delle qualità della vita in campo sanitario, sociale e culturale tutti gli abitanti dell’isola di Ponza.
2.Sensibilizzare l’opinione pubblica, sia isolana che nazionale, anche attraverso una costante azione di propaganda, organizzando convegni, mostre ed ogni altra manifestazione tesa a questo scopo.

Dopo un exploit iniziale – come spesso succede da noi – l’associazione è andata un po’ nel dimenticatoio.
Ma essa è viva e vegeta e non attende altro che essere utilizzata come utile strumento “nostro” di solidarietà. Ora tocca a tutti noi.

PS: L’ASSOCIAZIONE FONDO ENRICO CANCELLIERI -ONLUS
ha un conto corrente presso il Monte dei Paschi di Siena di Ponza n.1445.57
IBAN:  IT 67 D 01030 74070 000000144557

Lascia un commento