editoriale
Siamo un popolo di simpatici arruffoni con la nostra fama mondiale di eterni furbacchioni ma quando andiamo alle urne siamo capaci dell’impossibile. Ormai dal 2000 siamo maestri della nostra ingovernabilità e mi viene il dubbio che la scelta sia proprio quella, tipicamente italiana, diamo possibilità a tutti e nessuno.
Tramonta la moda dell’IDV e subito indossiamo il completino a 5 stelle facendo scomparire Fini definitivamente dalla scena nazionale.
Consegniamo in buona sostanza alla politica la possibilità di allearsi secondo le solite comodità del caso dimostrando che abbiamo coraggio sì, ma non fino in fondo.
Bocciamo chi ci tartassa e promuoviamo il nuovo ma non tanto da consegnargli il Paese. Stravolgiamo il bipolarismo ma assurdamente rendiamo possibile un accordo tra PD e PDL.
Siamo ingovernabili.
Gino Ciafrone

Lascia un commento