Cosmo Mitrano – nel ringraziare innanzitutto i gaetani che con il voto hanno dato fiducia a lui ed ai candidati della sua coalizione – torna in piazza, nei vicoli, e nei quartieri per affrontare il ballottaggio del 20 maggio confrontandosi con la gente. Parla di cambiamento, di impegno e di un progetto politico che migliorerà la situazione attuale della città di Gaeta, ferma ed isolata da anni specialmente per incapacità dell’amministrazione uscente rappresentata da un sindaco. Incontra la gente, illustra il suo pensiero e spiega perché ha deciso di scendere in campo per governare una città costretta a segnare il passo rispetto a quelle limitrofe per mancanza di progettualità, di programmazione e di idee. «D’altronde – spiega – lo dimostrano i fatti e gli atti amministrativi: un sindaco che approva il bilancio preventivo 2011 il 22 agosto cosa può programmare per favorire lo sviluppo della città?».

«Voglio incontrare la gente – conclude Mitrano – per renderla partecipe del nostro progetto di cambiamento, che non può prescindere da una nuova proposta di sviluppo socio-economico, dalla valorizzazione delle nostre bellezze paesaggistiche allo sviluppo legato al turismo rispettoso dell’ambiente». Ma soprattutto Mitrano vuole che «il cambiamento parta da un principio fondamentale di rispetto dei cittadini perché l’amministrazione e la politica devono stare al loro servizio, essendo solo i cittadini gli unici protagonisti della nostra città».

 

Lascia un commento