Primo grande bagno di folla per Cosmo Mitrano domenica mattina all’hotel Mirasole di Gaeta. Dopo aver attraversato il salone fra due lunghe ali di folla, Cosmo Mitrano raggiunge il palco e, visibilmente commosso per la calorosa accoglienza degli oltre mille sostenitori, prende il microfono e con grinta e sobrietà comincia a spiegare le linee programmatiche elaborate per rilanciare lo sviluppo socio-economico di una città che, specialmente in questi ultimi anni, è rimasta troppo isolata sotto l’aspetto politico-amministrativo.
Nell’aria di festa si percepisce la grande voglia di cambiamento, il desiderio di avere una città governata da chi ci mette il cuore, la capacità, la competenza e la professionalità; da chi è in contatto costante e continuo con la gente, di cui sa interpretare le esigenze. «I cittadini – spiega Mitrano – devono essere rispettati e la classe politica e l’amministrazione comunale devono essere al loro servizio ed all’altezza del compito che sono chiamati a svolgere». Il suo intervento, durato un’oretta, è stato tratteggiato più volte dagli applausi, il suo modo di esprimersi ha saputo entrare nei cuori della gente, che non ha potuto nascondere le forti emozioni percepite.  Mitrano illustra quello che sarà il suo programma di mandato governativo sviluppato in «sei mission per cambiare Gaeta». «Il nostro programma – spiega – non è il solito libro dei sogni ma contiene le priorità e le emergenze su cui intervenire ed una serie di indirizzi ed azioni che siamo impegnati a realizzare nel corso del nostro mandato di governo» . E aggiunge che la credibilità della sua amministrazione sarà valutata sulla base dei fatti e non delle parole.
La kermesse vede come protagonisti Cosmo Mitrano ed i 128 candidati delle liste che hanno con lui condiviso progetto politico e programma. Sono rimaste entusiaste le mille persone convenute a testimoniare l’affetto, il sostegno e la vicinanza a Mitrano, sul quale alcuni avversari politici cercano di gettare fango ricorrendo ad illazioni e calunnie, nel tentativo di screditare la sua persona che invece è integra sia sotto l’aspetto morale che professionale. Ma Mitrano tira dritto per la sua strada, non cade nel tranello, non risponde agli insulti dei suoi avversari politici; preferisce rivolgersi alla gente, fornire risposte concrete alle loro aspettative, alle loro esigenze. La mattinata si conclude con l’avvicendarsi sul palco di tutti i candidati della coalizione «Per il bene di Gaeta» formata da tre partiti (Pdl, Udc, La Destra) e cinque Movimenti civici (Lista Mitrano-Gaeta c’è, Il Quadrifoglio, Città Nuove, Nuovo Centro Democratico, Giovani in Azione).

cs/pdl

Lascia un commento