Il rischio che la tragedia del “Costa Concordia” , faccia dimenticare quella, più piccola ma non meno triste e drammatica, del peschereccio ‘S.Lucia II’ è palpabile. Questo è il nostro modestissimo contributo per ricordare che il corpo di Davide Curcio è ancora in fondo al mare e attende il pietoso rito della sepoltura.

Sono passati appena 8 giorni dall’affondamento del peschereccio ‘S. Lucia II’ in cui persero la vita  Silverio Curcio ed il figlio Davide e il cui corpo – individuato all’interno della cabina del relitto –ancora giace sul fondo del mare a 70 metri di profondità. Sembrava  che già martedì scorso sarebbero dovute iniziare le operazioni per il recupero del corpo del povero Davide Curcio, un comandante affondato insieme alla sua barca, ma ancora non se ne parla. Sembra che tutti si siano dimenticati del piccolo peschereccio naufragato sulle secche del Vada. Tutta l’attenzione si è spostata sulla tragedia della Costa Concordia.

Certo, i sommozzatori stanno cercando i dispersi. Se ci sono delle vite da salvare è giusto!Ma purtroppo, il tempo è passato e ormai anche lì al massimo di potranno trovare solo dei corpi senza vita, come quello di  Davide, che aspetta….

Non lo facciamo aspettare ancora. Davide Curcio è caduto facendo fino in fondo il suo dovere di comandante, se non una medaglia, ma almeno una degna sepoltura, crediamo la meriti tutta.

Portofranco

Lascia un commento