Il maltempo ferma il calcio laziale ma non la pallamano. Vittoria in trasferta  del CUS Cassino Gaeta 84 nel Campionato di Serie B di Pallamano che si impone sulla Scuola Germanica con il punteggio di 29 – 23   ( primo tempo 16 – 11).

Scuola Germanica Roma – CUS CASSINO   23 – 29 ( primo tempo 11- 16 )

Campionato Serie B di Pallamano maschile Girone Lazio Abruzzo Marche.

SCUOLA GERMANICA ROMA 

Schnidinger Gero Thomas ( 6) , Giacomoni Emanuele (10), Schmidt Simone(5),  Ajola Stefano, Barbaro Francesco, Comastri Pietro (2), Feola Roberto, De Cupis Filippo, Pomoni Valerio  Allenatore Giacomo Lo Iodice.

 CUS Cassino Gaeta 84

CAPPELLO Luca (4), DELLA VALLE Fabio (8), DI SCHINO Luigi (5), LA MONICA Luigi (2), MACONE Alessandro ( 1),   MITRANO Manuel (8 ), VALENTE Raimondo, CIANO Cosmo. RONCONE Alessandro, BRONCO  Giulio (1), Silva Giuliano, Della Valle Antonio, Catalano Antonio

Allenatore VIOLA Antonio, Medico MAGLIOZZI Francesco,

Dirigenti DI LIEGRO Luigi, D’ OVIDIO Giancarlo

   Il maltempo ferma il calcio laziale ma non la pallamano. Vittoria in trasferta  del CUS Cassino Gaeta 84 nel Campionato di Serie B di Pallamano che si impone sulla Scuola Germanica con il punteggio di 29 – 23   ( primo tempo 16 – 11). L’ incontro è stato sempre nelle mani della squadra gaetana che con Della Valle Fabio ( 8 reti) e Mitrano Manuel ( 8 reti) hanno imposto subito la loro superiorità. A niente sono valsi gli sforzi di Schnidinger Gero Thomas ( 6) , Giacomoni Emanuele (10) per cercare di recuperare un incontro subito in salita per loro. Messo il risultato al sicuro, con 5 reti di vantaggio, il tecnico ospite ha responsabilizzato  La Monica,  Catalano Antonio, Brongo Giulio (1) e Roncone Valerio che non hanno deluso le aspettative e hanno condotto in porto una buona vittoria. Dice il Capitano Ciano Cosmo “ adesso riusciamo a giocare con responsabilità, padronanza e conoscenza delle nostre capacità anche in trasferta,  visto che in casa non perdiamo da circa tre anni. Mitrano Manuel è  una realtà, ogni partita cresce in personalità, impone sempre più la sua forza e mette in crisi le difese avversarie, con forte tiri da oltre i 9 metri, che sono costrette a modificare il loro assetto difensivo per neutralizzarlo. A questo punto la sapiente regia di Di Schino, la velocità di Cappello e le furbizie di Della Valle fanno il resto. Oramai il gruppo è unito e determinato, quei grossi svarioni che negli scorsi anni ci venivano nel secondo tempo sono solo un ricordo i due incontri che abbiamo perso sono stati sul fino di lana e per la troppa precipitazione, ma certamente ci rifaremo al più presto. Prossimo turno sabato 11 .02.12 ore 17.00 in casa contro il Pescara.

Lascia un commento