Via libera della giunta Polverini al piano di dimensionamento scolastico che oggi conclude definitivamente il suo iter, dopo il parere favorevole espresso giovedì scorso in Commissione Istruzione in Consiglio regionale.

“Con questo provvedimento – dichiara la presidente della Regione Lazio, Renata Polverini – vengono in parte recepite le osservazioni della Commissione e nei limiti di tempo disponibili si è cercato di risolvere le problematiche emerse, rivalutando alcune istanze arrivate dai territori”.

La delibera di giunta definisce la riorganizzazione della rete scolastica regionale prevedendo una riduzione complessiva pari a 109 dirigenze nel Lazio:  68 in provincia di Roma; 18 in provincia di Latina; 17 in provincia di Frosinone; 2 in provincia di Rieti; 4 in provincia di Viterbo.

“Per gli Istituti comprensivi – dichiara l’assessore regionale all’Istruzione e alla Politiche giovanili, Gabriella Sentinelli – non ci saranno movimenti di scuole, né tantomeno di alunni, saranno solo i dirigenti a spostarsi nei  diversi plessi di competenza.  Anche i nomi delle scuole rimarranno invariati e questo per garantire le identità e la storia dei singoli istituti. Il reale dimensionamento scolastico – conclude – si avrà solo dopo il 20 febbraio, data entro la quale i genitori dovranno scegliere la scuola dove iscrivere i propri figli. Alla scadenza delle iscrizioni avremo quindi un quadro più chiaro delle reali richieste dei cittadini e dei flussi scolastici e potremo valutare l’impatto sul territorio”.

Aiutaci a migliorare Ponzanotizie:partecipa al sondaggio sulla Home page a destra

Lascia un commento