La Stazione di Formia-Gaeta è una delle più importanti infrastrutture del basso Lazio e ogni anno viene utilizzata da decine di migliaia di cittadini locali, soprattutto lavoratori pendolari e studenti ed altrettanti turisti. Una infrastruttura di tale importanza deve avere per forza di cosa dei servizi adeguati e forse il più importante tra questi era il capolinea della Cotral che permetteva di collegare agevolmente la Stazione con tutte le cittadine del circondario. A tal riguardo, la componente giovanile del Movimento Progressista, stigmatizza l’intenzione dell’amministrazione di Formia di voler spostare il capolinea degli autobus giù al Porto, perché questo comporterebbe un abbassamento della qualità del servizio che in molti casi si trasformerà in un vero e proprio disservizio per tantissimi cittadini locali e per i tanti turisti che affollano il nostro territorio.

Richiediamo pertanto un segnale d’intelligenza da parte dell’Amministrazione di Formia e che l’Amministrazione di Gaeta si faccia sentire su questo tema delicato. Ci auspichiamo una rettifica immediata del progetto di riqualificazione dello spiazzale della Stazione con la re-introduzione dello spazio per il capolinea che fino a qualche mese fa era presente ed infine speriamo che le due città possano continuare a chiedere insieme la reintroduzione dei fondi regionali necessari per la riattivazione della littorina Formia-Gaeta, in modo tale da creare nuovi servizi per i cittadini e non ridurli

 

Leopoldo Scorzelli –

Coordinatore giovani Movimento Progressista

Lascia un commento