di Stefania Belmonte

(Luna News)  Momenti di paura oggi qualche minuto prima delle 13  al mare a  Sabaudia. Un ultraleggero decollato dall’aviosuperficie e diretto a Palmarola per un guasto improvviso al motore, secondo quanto si è appreso, è stato costretto ad un ammaraggio. Il pilota infatti ha fatto planare il velivolo in acqua, a poca distanza dalla Bufalara: la scena è stata vista dai bagnanti che erano in spiaggia e subito è scattato l’allarme ai vigili del fuoco.

I due occupanti, un uomo di 43 anni e una donna di 28 anni, coniugi originari della provincia di Roma, sono stati soccorsi dai vigili del fuoco e dalla capitaneria di porto di Anzio. Sul posto ha contribuito anche un’imbarcazione privata di passaggio. Le condizioni della coppia per fortuna non sono gravi: salvi per miracolo, sono rimasti illesi. L’aeromobile si trova ora a cinque metri di profondità e nelle prossime ore sarà rimosso.

Da Roma sono arrivati i sommozzatori dei vigili del fuoco per valutare la situazione: l’obiettivo è evitare la dispersione di carburante in mare e saranno loro a dare l’ok per l’avvio delle operazioni di rimozione dell’ultraleggero da parte di una motobarca arrivata dal distaccamento di Gaeta, che recupererà il mezzo attraverso un verricello.

Lascia un commento