carabinieri capaccio notte

I carabinieri della Compagnia di Mercato San Severino, nel corso di specifico servizio finalizzato al contrasto dell’illegalità diffusa, hanno deferito all’A.G. 11 persone.

A Mercato San Severino sono stati denunciati un 53enne disoccupato ed un 41enne imbianchino, entrambi del luogo, che unitamente ad un uomo di Nocera Inferiore avevano perpetrato un furto di circa 2 quintali di ortaggi in un fondo agricolo della zona.

In Castel San Giorgio i militari della locale Stazione deferivano in stato di libertà un 19enne del posto sorpreso alla guida di una autovettura Fiat Panda senza essere in possesso della patente di guida perché mai conseguita.

In Siano una casalinga 56enne del posto è stata trovata in possesso di due grammi di eroina che sarebbe dovuta essere ceduta al figlio 32enne, tossicodipendente. Un ucraino sottoposto a controllo è risultato inottemperante ad un decreto di espulsione emesso nel 2008 dalla Prefettura di Napoli. Allo stesso è stato notificato un nuovo provvedimento, intimandogli di lasciare il territorio nazionale entro giorni sette. Sempre a Siano i militari della locale Stazione denunciavano un 41enne, che a seguito di una inserzione di vendita su internet si faceva accreditare, da un inconsapevole acquirente, la somma di € 300,00 per l’acquisto di un telefono cellulare senza però mai inviaglierlo. Veniva inoltre segnalato all’U.T.G. un 30enne disoccupato di Siano, poiché trovato in possesso di un grammo di sostanza stupefacente tipo marijuana.

In Bracigliano un 25enne del posto, è stato denunciato perché sorpreso alla guida del motociclo Honda 150 con la patente di guida sospesa e contravvenzionato ai sensi del C.d.s. poiché sprovvisto di assicurazione obbligatoria. Un disoccupato 46enne di Castellammare di Stabia (NA) è stato denunciato in quanto, in concorso con altra persona, si è reso responsabile di ricettazione di una autovettura Alfa Romeo 147 di proprietà dell’ex moglie residente a Bracigliano. L’autovettura è stata restituita alla legittima proprietaria, inoltre un 33enne ex amministratore di un fallito caseificio è stato ritenuto responsabile di aver distratto dalla massa creditizia un autocarro Ford Transit denunciandone falsamente il furto.

Infine nel comune di Fisciano è stato deferito in stato di libertà un 62enne di Foggia che a seguito di una inserzione di vendita su internet si faceva accreditare, da un inconsapevole acquirente, la somma di € 150,00 come anticipo per l’acquisto di un telefono cellulare senza però mai inviaglierlo.

Lascia un commento