Cinema e fumetti

 

La-bottega-dei-suicidi-da-Natale-al-cinema-586x390

 

Il film di animazione di Patrice Leconte “La bottega dei suicidi” chiude, mercoledi 27 marzo, questa prima parte della Rassegna “Ci rifletto su”, organizzata dal Cinema teatro Ariston di Gaeta e l’Associazione “Tanaliberatutti”.

La “commedia nera” del regista francese, (accompagnata dalle polemiche su un clamoroso “Divieto ai 18 anni” affibiato al film in occasione della sua uscita italiana, poi revocato) ci racconta di una città grigia dove il sole non splende più, dove la gente è triste e rassegnata, dove non si sa se è mattina o sera, se è oggi o domani. In questa città esiste una piccola bottega che ha questo motto “Se la tua vita è stata un fallimento puoi sempre fare della tua morte un successo”. Insomma, veri professionisti nel campo!! Tutto scorre nel migliore dei modi fino a quando Alan, il nuovo nato, non distrugge l’equilibrio famigliare con la sua “ingiustificata” gioia di vivere. Ironico, irriverente, sorprendente, unico nel suo genere, il film si trasforma in una convinta elegia della bellezza di vivere.

Dopo lo spettacolo delle 19,45 il critico Alessandro Izzi presenterà il libro “Comic Book Movies” a cura di Giovanni Spagnoletti e Alessandro Izzi, (editore Universitalia). Il libro rappresenta un primo tentativo di analisi di un fenomeno ancora in fieri . Il cinema americano contemporaneo infatti sembra aver sempre più bisogno dei supereroi dei fumetti per attirare pubblico in sala. Questi film pero’, al di la’ della loro vocazione strettamente commerciale, rivelano un’insospettata anima d’autore, tanto che vi si sono cimentati autori come Ang Lee, Kenneth Branagh e Tim Burton.

Un’occasione per vedere un delizioso film (proiezioni alle 17,30 – 19,45 – 22,00) e parlare insieme di cinema, di cinema di animazione e di fumetti.

Lascia un commento