Venerdì 22 febbraio 2013, alle 16,30,presso la Sala De Angelis della sede dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Salerno, in Corso Vittorio Emanuele, traversa Marano, 15, si terrà la cerimonia di chiusura del corso “Gestione tecnica dell’emergenza sismica, rilievo del danno e valutazione dell’agibilità post sismica”. Nel corso dell’incontro verranno consegnati gli attestati di frequenza a coloro che hanno superato con successo i test di verifica finale.

foto corradino2

Interverranno Vincenzo Corradino Presidente Ordine Ingegneri della provincia di Salerno; Edoardo Cosenza Assessore alla Protezione Civile della Regione Campania; Armando Zambrano Presidente del Consiglio Nazionale degli Ingegneri; Luciano Passariello Direttore della Scuola Regionale di Protezione Civile “E.Calcara”; Gabriella De Micco Dirigente del Settore Genio Civile di Napoli Regione Campania; Giulio Zuccaro Scuola Regionale Protezione Civile “E.Calcara”; Mauro Dolce Dipartimento Nazionale di Protezione Civile; Filomena Papa Dipartimento Nazionale  Protezione Civile; Angelo Masi Consigliere Consiglio Nazionale Ingegneri Delegato alla Protezione Civile; Michele Carovello Presidente F.O.I.R.C. Presidente Ordine Ingegneri Avellino

Il Corso “Qualificazione di esperti in gestione tecnica dell’emergenza sismica, rilievo del danno e valutazione dell’agibilità post sismica e per il loro inserimento in un elenco regionale di tecnici esperti qualificati” è stato organizzato dall’Ordine degli Ingegneri della provincia di Salerno in collaborazione con il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile e la Scuola Regionale di Protezione Civile, sotto l’egida del CNI.

Come precisato dal Dipartimento della Protezione Civile e dal CNI nel Protocollo d’Intesa sottoscritto al fine dell’organizzazione dei suddetti corsi, l’obiettivo finale è quello di creare una “task force” di tecnici specializzati e strutturare un elenco nazionale che possa costituire riferimento in caso di calamità. Tuttavia l’attività che i tecnici abilitati con il corso potranno svolgere nella gestione dell’emergenza sismica, sarà su base esclusivamente volontaria.

Vincenzo Ciafrone

 

Lascia un commento