QUARESIMA DI CARITA’

DOMENICA 17 MARZO 2013

questua

Il Santo Padre sottolineando come “tutta l’iniziativa salvifica viene da Dio, dalla sua Grazia, dal suo perdono accolto nella fede che non limita la nostra libertà e la nostra responsabilità, piuttosto le rende autentiche e le orienta verso le opere della carità”, ci ricorda “che una fede senza opere è come un albero senza frutti”, perché “queste due virtù si implicano reciprocamente”.

Dunque Don Mariano Parisella, direttore della Caritas Diocesana, osserva che le nostre comunità sono invitate, in questo tempo quaresimale, “ad alimentare la fede, attraverso un ascolto più attento e prolungato della Parola di Dio e la partecipazione ai Sacramenti, e, nello stesso tempo, a crescere nella carità, nell’amore verso Dio e verso il prossimo”, perché l’idea stessa di Caritas parrocchiale esige una parrocchia “comunità di fede, preghiera e amore” che oggi più che in passato è chiamata a dare risposte concrete alle numerose problematiche sociali e culturali del territorio attraverso azioni capaci di cogliere l’emergenza per ricollocarla nella quotidianità della vita parrocchiale.

Quindi puntualizza: “Parrocchie,case aperte a tutti, luoghi di cura dei poveri, di collaborazione con gli altri soggetti sociali e con le istituzioni, di promozione di opere “segno”, per i poveri che Dio è amore, accoglienza e perdono, per i cristiani di come essere fedeli al Vangelo, per il mondo di che cosa sta a cuore alla Chiesa.

Sono certamente opere consapevoli della propria parzialità, servizi di loro natura non esaustivi della portata dei bisogni e delle necessità, ma immagine del nostro impegno sul territorio, che in questi ultimi anni è cresciuto soprattutto nelle parrocchie, luoghi di prossimità privilegiati”.

Don Mariano Parisella conclude: “Ed è appunto questa forza che vogliamo far crescere attraverso la formazione, ma anche attraverso la promozione e il supporto delle opere, servizi di speranza sul territorio, indispensabili punti di riferimento, a volte i soli, di quanti, singoli e famiglie, vivono l’angoscia del bisogno e la paura del futuro.

Per agevolare il loro lavoro, ma dare anche la possibilità di attuare nuovi servizi, comunico che laquestua imperataper la Quaresima 2013sarà destinata alle opere delle Caritas Parrocchiale.

Trattandosi di una raccolta diocesanala somma raccolta deve essere comunicata all’Economo diocesano, mentre alla Caritas Diocesana va inviata una descrizione del servizio sostenuto e/o realizzato.

Nel ringraziare per il lavoro quotidiano svolto a fianco degli operatori, auguro a tutti una Santa Quaresima.”

Per informazioni: Caritas Diocesana – 04024 Gaeta – Piazza Cardinal Tommaso De Vio 9 –Telefono 0771.4530303 – fax 0771.4530221

e-mailcaritas@arcidiocesigaeta.it – websitewww.caritas.arcidiocesigaeta.it

Lascia un commento