32413_10151162013771401_1256219766_n

Il decreto che ha sancito la trasformazione del ‘Ruggi d’Aragona’ in Azienda ospedaliera universitaria è stato registrato alla Corte dei Conti. Questo è stato l’ultimo passaggio burocratico che ha concluso l’iter amministrativo della facoltà di Medicina di Salerno e della sua nuova azienda ospedaliera. A darne la notizia, Tino Iannuzzi, parlamentare del Pd, da sempre al fianco degli studenti ed in prima linea nella battaglia in difesa degli aspiranti camici bianchi, anche questa volta il suo impegno è stato testimone della conclusione di un calvario amministrativo che perseguitava da mesi gli universitari dell’Ateneo salernitano. La felicità del rettore, Raimondo Pasquino, che non ha mai dubitato della riuscita di questa avventura, profetizzando, per molti,  un risultato che sembrava ormai troppo lontano dal conseguirsi. “Conosco il sistema e so come funzionano queste cose”, ha detto il numero uno dell’Ateneo salernitano, “la vittoria non è di Pasquino, ma degli studenti e se la Lenzi si fosse schierata con noi, sarebbe stata anche dell’ospedale”. Diverbi a parte, ora il cammino di università e ‘Ruggi d’Aragona’ andrà di pari passo, con la stesura dell’Atto aziendale, che vedrà regolarizzato il rapporto tra docenti universitari ed ospedalieri con l’Azienda di via San Leonardo.

Lascia un commento