FINISCE SENZA RETI UNA PARTITA BELLA E DIVERTENTEGaeta-Monteroton20130310153654CLDAngelo

POL. GAETA: Cuomo; Mantoan (85° F. Colozzi); Colozzi M. ; Romeo; Di Emma; Bosco; Matteo; Leccese; De Lorenzo (68° Ottobre); Visciglia; Sandu (59° Arena) A disp.: Maffeo; De Meo; Monaco; Vaudo All. Felice Melchionna

MONTEROTONDO LUPA: Placidi; Forti; Cimini; Dioudou; Gentili; Beccarini (63°Attili); Abis; Ciasca; Antonelli (69° Ponzio); Ippoliti; Sola (82°Aglitti) A disp.: Mennini; Amici; Pucino; Muzzachi; Ponzio; Attili; Aglitti All. Fabrizio Paris

Arbitro: Yuri Mastrogiuseppe di Sulmona (Ass. Santoro e Iannilli di Frosinone)

Note: gara giocata sotto un cielo prima nuvoloso e da inizio ripresa sotto una pioggia battente. Spettatori circa 250. Angolo 9-0 per il Monterotondo. Ammoniti Ciasca (M) e Bosco (G)

C’era grande attesa per questo match tra il Gaeta, squadra particolarmente in forma e la vice capolista Monterotondo Lupa, compagine imbattuta e con una difesa di ferro. E la gara ha risposto davvero alle aspettative. La prima frazione di gara è caratterizzata da un Gaeta pimpante e determinato che si fa preferire all’avversario. Al 3° i biancorossi già sfiorano il vantaggio con Visciglia che magistralmente servito dalla sinistra da Matteo colpisce il pallone che fa la barba al palo. Tre minuti dopo si mette in evidenza Sandu con un grande slalom ma poi il tiro è centrale. Al 14° prima risposta dei gialloblu con un bel tiro su cui si fa trovare pronto Cuomo che devia in angolo. E’ questa una fase dell’incontro le cui redini sono chiaramente in mano ai padroni di casa. Poi i ragazzi di mister Paris cominciano a venir fuori. Ma è il Gaeta al 29° a far gridare al gol agli appassionati sostenitori presenti. Colpo di testa di De Lorenzo e palla che sta per varcare la linea di porta. Solo l’intervento di un difensore ospite, apparso macchiato da un fallo di mano, ha evitato un gol già fatto. L’incontro va avanti fino al 45° senza grandi sussulti, il ritmo è più basso. All’ultimo minuto del tempo regolamentare pericoloso colpo di testa di De Lorenzo su calcio di punizione pennellato da Visciglia. Due i minuti di recupero che il sig. Mastrogiuseppe assegna. Al 47° Matteo è lanciato sulla sinistra in contropiede, si libera di un avversario e una volta raddoppiato scaraventa il pallone al centro, un assist intercettato però da Placidi. Primo tempo dunque che termina 0-0 ma più Gaeta che Monterotondo. La ripresa inizia sotto una pioggia battente. Il Monterotondo ora vuole fare la partita e cerca di rendersi pericoloso già al 48° con un bel tiro dalla distanza che va oltre la traversa. I gialloblu spingono ma non creano apprensione tra i biancorossi. La difesa gaetana ben orchestrata da Di Emma e Bosco regge bene l’urto. Al 68° altra conclusione dalla distanza del Monterotondo ben parata da Cuomo. Melchionna che in precedenza aveva mandato in campo Arena al posto di Sandu, si gioca la carta Ottobre. Il giovane attaccante gaetano va a rilevare De Lorenzo. Il Monterotondo è senz’altro più manovriero ma tale supremazia non sfocia in azioni incisive, di una certa pericolosità. All’84°ecco che gli ospiti vanno vicini al vantaggio con un ottimo colpo di testa ma la sfera finisce fuori. In ogni caso il Gaeta lotta su ogni pallone, è caparbio, come sta avvenendo da qualche settimana ed è compagine difficile da sovrastare, impostata bene com è dal tecnico Melchionna.Ultima sostituzione per il Gaeta all’85° con F. Colozzi che prende il posto di Mantoan Quattro i minuti di recupero prima del ritorno negli spogliatoi. Non succede però nulla e finisce 0-0. Un risultato giusto tra due squadre che esprimono un bel calcio, cosa piuttosto rara in questo tipo di categoria.

Lascia un commento