caldoro

Un gruppo di operai idraulico-forestali ha fatto irruzione nell’albergo salernitano dove è in corso una manifestazione elettorale del Pdl. Gli operai, una ventina, hanno urlato frasi contro il governatore Stefano Caldoro, che aveva iniziato da poco a parlare. Caldoro ha sospeso l’intervento, mentre gli operai continuavano a gridare slogan (“Siamo da quindici mesi senza stipendio, vergogna, ti devi dimettere”).

Dopo queste fasi di tensione un gruppo di agenti di polizia è entrato in sala e la protesta si é conclusa. “Può accadere in campagna elettorale”, ha commentato poi Caldoro prima di riprendere il suo intervento politico.  Il governatore, prima del convegno, aveva incontrato una delegazione di sindacalisti del settore, annunciando: “Abbiamo trovato la disponibilità di risorse per i prossimi due anni per la forestazione, c’é una copertura economica che non c’era fino a quindici giorni fa”.

 “Come Regione ci siamo assunti la responsabilità di andare ad individuare e trovare le risorse con il governo. Con il ministro Barca abbiamo chiuso quindici giorni fa una difficile trattativa, ma d’accordo abbiamo trovato le risorse per i prossimi due anni per la forestazione”.

E’ quanto ha dichiarato il governatore della Campania Stefano Caldoro che prima di una convention elettorale del Pdl in una saletta riservata di un noto hotel del lungomare cittadino ha incontrato una delegazione di sindacalisti per affrontare la questione degli idraulico-forestali della Comunità montane del salernitano (Irno-Solofrana, Calore, Vallo di Diano, Picentini, Bussento) che da diversi mesi non percepiscono le mensilità spettanti.

Caldoro ha sottolineato che ora “c’é una copertura economica che non c’era fino a quindici giorni fa”.   “Ora bisogna recuperare i ritardi – ha sottolineato il governatore della Campania – e io faccio e faccio un appello ai Comuni che devono essere più protagonisti in questo settore perché solo loro che devono intervenire realmente”.

Lascia un commento