don antonio punzo

SABATO SERA 6 LUGLIO ORE 19.00 A CASTELLONORATO

 LA CELEBRAZIONE EUCARISTICA

PER IL CINQUANTESIMO DI ORDINAZIONE PRESBITERIALE

DI MONS. ANTONIO PUNZO  – PRESENZIERA’ L’ARCIVESCOVO D’ONORIO

Mons. Antonio Punzo annunzia: “il Signore mi concede di celebrare cinquanta anni di sacerdozio, a Lui il mio grazie con tutto il cuore. Condividiamo insieme nella gioia il grande dono: sabato 6 luglio a Castellonorato alle ore 19.00 nella Chiesa di Santa Caterina con una celebrazione eucaristica presieduta dall’Arcivescovo di Gaeta S.E. Mons. Fabio Bernardo D’Onorio e domenica 7 luglio a Formia Chiesa di Sant’Erasmo alle ore 19.00”.

Cinquanta anni intensi di impegno presbiterale. È stata ordinato sacerdote il 7 luglio 1963 nella Chiesa di San Giovanni Battista in Formia, sua parrocchia d’origine, dal Vescovo S.E. Mons. Lorenzo Gargiulo, allora coadiutore dell’Ordinario S.E. Mons. Dionigi Casaroli.

Viene nominato Vicario del Parroco di San Pietro Apostolo in Fondi dove inizia il suo ministero presbiterale dedicandosi alla cura dei giovani dell’Azione Cattolica, divenendo in seguito Assistente diocesano della GIAC.

Nel luglio 1967 viene nominato Vicario Adiutore di Mons. Antonio Forcina, Parroco di Sant’Erasmo in Formia, al quale succederà il 26 maggio 1968.

Ed esplode il grande amore tra questo giovane sacerdote e la Chiesa ex sede vescovile di Formia.

Nel 1970 inizia a intraprendere l’opera di restauro dell’antica chiesa parrocchiale di Sant’Erasmo e per tale iniziativa impegnerà le sue migliori energie fino alla sua conclusione, divenendo il più profondo studioso del tempio e della sua storia.

Ricopre nel tempo vari incarichi ecclesiali di responsabilità che dimostrano la stima e l’apprezzamento degli Arcivescovi che si succedono sulla cattedra episcopale gaetana.

Tra i vari ruoli: la fondazione e la direzione dell’Istituto diocesano di Scienze Religiose, il Centro Pastorale Diocesano per il coordinamento e la promozione dell’attività e dei convegni pastorali, l’Ufficio diocesano di Pastorale Familiare, l’Ufficio diocesano per le Comunicazioni Sociali con l’impegno particolare per la Radio diocesana denominata Radio Civita, il prolungato incarico per il Servizio dei Beni Culturali della Diocesi, con il prezioso recupero e salvaguardia delle opere artistiche nel nuovo Museo diocesano di Palazzo De Vio.

Il 28 novembre 2009 testimonia ancora una volta la sua coerente scelta di vita di porsi totalmente nelle mani del Vescovo ordinario lasciando la “sua” parrocchia di Sant’Erasmo per passare a quella di Santa Caterina in Castellonorato; contestualmente, su proposta dell’Arcivescovo S.E. Mons. Fabio Bernardo D’Onorio, viene nominato monsignore, in qualità di Cappellano di Sua Santità Papa Benedetto XVI.

E ora tra sabato e domenica riceverà dal “suo” Vescovo e dal popolo di Dio a lui affidato nel tempo quei festeggiamenti che merita per le sue doti: intensa spiritualità, profonda umanità, indiscussa preparazione, dolcezza caratteriale.

Lascia un commento