Virtus Fondi – Iris Serapo Gaeta 67-65Iris Stefano Marrocco

Epilogo inatteso nel derby tra Virtus Fondi e Iris Serapo Gaeta che ha visto prevalere la squadra di casa con il punteggio finale di 67-65. Una gara maschia giocata dai virtussini che ha messo in difficoltà i ragazzi di Coach Nardone che, soprattutto nei due quarti centrali, non riuscivano a trovare il bandolo della matassa. Eppure la gara era iniziata nel migliore dei modi per la squadra gaetana visto che con autorità aveva finito il primo quarto in vantaggio con il punteggio di 21-14, grazie soprattutto ad uno scatenato Lilliu ed ad un Pietrosanto infallibile dalla lunga distanza. Ma già nel secondo quarto la musica cambia: in fase offensiva c’è troppa precipitazione al tiro e con il passar del tempo la Virtus Fondi riesce a ridurre lo svantaggio per agguantare il pareggio al 15’ sul 30-30. Da quel momento si gioca sul filo dell’equilibrio: Fazzone e Fontana rispondo alle triple di Pitton e Lilliu  e Coronini, alla scadere, indovina la penetrazione del +4 con cui si chiude il secondo quarto ( 40-36 per la Virtus Fondi). Al ritorno in campo la Iris Serapo Gaeta prova a mettere in difficoltà la squadra di casa con una difesa più aggressiva ed i risultati arrivano visto che al 25’, in concomitanza con una bomba di Marocco il punteggio dice 45-49 per la squadra gaetana. A quel punto si spegne l’interruttore, Lilliu è soffocato dalla difesa attenta ed ai limiti a cui è sottoposto a turno dai giocatori fondani, Coroni e Gottini suonano la carica e grazie a loro la Virtus Fondi piazza un micidiale parziale di 11-0 che gli permetterà di chiudere in vantaggio, con il punteggio di 56-49 il terzo quarto. La Iris Serapo Gaeta non ci sta; pronti via Marrocco segna una tripla che riduce lo svantaggio a 4 lunghezze. La gara diventa sempre più dura e segnare diventa un’impresa da ambo due le parti; Pietrosanto sigla il sorpasso a 2’ dal termine ( 63-64), Gottini gli risponde mettendo a segno due tiri liberi pesantissimi ( 65-64). A 50’’ dal termine è De Fabritiis che si prende la responsabilità di un’azione che può risultare determinante: la sua penetrazione gli regala due tiri liberi ma affetto da crampi deve lasciare il campo ed Addessi, entrato al suo posto, fa 1/2 (65-65). Mancano 26” alla fine quando Coronini imposta l’ultima azione per la Virtus Fondi e ne esce un invitante assist per Di Marzo che, a 6” dalla fine, mette a segno il canestro e subisce il fallo da Marrocco; il pivot Virtussino va in lunetta ma il ferro sputa la sua conclusione, il pallone è preda di De Fabritiis che ha il tempo di prendere la mira dalla lunga distanza ma il suo tiro si infrange sul primo ferro e così la Virtus Fondi può festeggiare la sua prima vittoria in campionato.

Per la Iris Serapo Gaeta tante recriminazioni per non aver chiuso l’incontro quando si era nelle possibilità di farlo e di conseguenza andare in difficoltà anche per via delle rotazioni ridotte all’osso e per la serata poco brillante da parte di qualche giocatore. Adesso l’importante è mettere il punto ed andare a capo e preparare al meglio le due gare casalinghe consecutive che aspettano la Squadra del Presidente Vagnati che sarà impegnata in successione con Agropoli e nel Derby del Golfo contro lo Scauri.

Virtus Fondi – Iris Serapo Gaeta 67-65 ( 14-21; 40-36; 56-49)

Virtus Fondi:Coronini 13, Gottini 8, Romano 12, Cappiello 13, Di Marzo 3, Valerio M. 12, Di Manno, Fontana 3, Fazzone 3, Valerio D. n.e. Coach: Di Fazio.

Iris Serapo Gaeta:Marrocco 14, Lilliu 19, De Fabritiis 12, Pietrosanto 16, Macaro, Pitton 3, Addessi 1, Mirone, Ferraiuolo n.e., Di Mille n.e. Coach: Nardone.

Lascia un commento