SI APRE LA DISPENSA DEI BENI COMUNI

a cura dell’IPAB SS. ANNUNZIATA.

 RTC

Comunicare il Sociale e la Cultura, narrare le nostre memorie storiche, architettoniche e paesaggistiche, informare sapendo coniugare locale e globale, discutere dei nostri luoghi e delle nostre comunità: sono questi gli obiettivi della nuova trasmissione radiofonica settimanale che entro il mese di Marzo, per iniziativa dell’IPAB SS. ANNUNZIATA, prenderà il via su RADIO TIRRENO CENTRALE (93.5, 92.100, 107). La trasmissione andrà in onda dal Teatro Remigio Paone di Formia, diventato ormai il luogo simbolo della rinascita culturale del Golfo.

 

“Abbiamo scelto per questa trasmissione, ha dichiarato il Direttore dell’IPAB Giovanni Caprio, il nome La Dispensa dei Beni Comuni perché vogliamo sostanzialmente occuparci dei beni culturali, dell’acqua, dell’aria, delle infrastrutture, degli spazi urbani, del verde, dell’arte, della legalità, del welfare e di molti altri beni, né privati, di singoli, né pubblici, dello Stato, ma di tutti. E tutti perciò dovremmo prenderci cura di essi per continuare a godere di standard di vita di un Paese civile”.

 

“La Dispensa richiama alla nostra memoria- ha continuato Giovanni Caprio – quel mobile, la credenza, la madia, la dispensa appunto, ove le nostre nonne conservavano con cura le provviste alimentari, ovvero ciò che era fondamentale per la nostra vita e che ci si divideva con amore. Ma la Dispensa è anche il fascicolo che periodicamente raccoglie, sistematizza e conserva il sapere, ovvero ciò che alimenta la nostra mente. Ogni settimana vogliamo aprire questa nostra Dispensa e con-dividere con tutti i Beni Comuni del nostro territorio”.

 

“I Beni Comuni sono un argine- ha proseguito il Presidente dell’IPAB, Raniero De Filippis- al proprio particulare, ai fatti propri di quei tanti che sono convinti che si può fare da soli. I Beni Comuni sono il campo d’azione dei cittadini attivi, di quelli che si assumono la propria quota di responsabilità. Dei Beni Comuni occorre parlare, informare. Siamo convinti dell’ estrema necessità di comunicare il welfare e di parlare di cultura, soprattutto in questa stagione di grave crisi sociale. L’Ipab, che si occupa di servizi sociali, che porta avanti una Casa di Riposo per anziani e sta costruendo una RSA, che sta lavorando per aprire sul territorio Case Famiglia e Asili, che sta ristrutturando l’ex Colonia Di Donato per farne la sede degli Emigranti e che da oltre due anni sta gestendo con successo il Teatro Remigio Paone, apre uno spazio per informare e narrare, per confrontarsi e discutere sui bisogni, le scelte e le emergenze dei nostri luoghi e delle nostre vite”.

 

La Dispensa dei Beni Comuni, che nel tempo dovrebbe diventare anche una rivista, per la quale vi è già la registrazione presso il Tribunale, e un programma televisivo, partirà in via sperimentale entro il mese di marzo.

 

Lascia un commento