luciani f

 

Il momento è difficile. Il nostro paese si trova ad affrontare un peggioramento delle condizioni economiche, dovuto al periodo di recessione che stiamo attraversando. Tutti i cittadini osservano con preoccupazione il processo di regressione attivatosi ormai da tempo; nello specifico, la Regione Lazio governata dalla giunta Polverini non è stata in grado di rassicurare i cittadini fornendo loro una rete di protezione che supportasse in modo adeguato ed efficace le famiglie, le persone più deboli come anziani, bambini e disabili.
È su questo punto che Fabio Luciani, candidato alle Regionali per il Lazio, pone la dovuta attenzione all’interno del suo programma.
<<Oggi sono negati a molti i diritti più elementari come la casa, l’assistenza domiciliare, gli asili nido>> afferma il candidato, << ma con Nicola Zingaretti ci impegneremo a garantire il benessere delle persone, dalla nascita alla terza età, difendendo i più deboli e costruendo un modello di welfare moderno e inclusivo>>.
Perché è dovere di una giusta amministrazione tutelare il benessere dei propri cittadini, partendo in primis da coloro che ne hanno maggiormente bisogno.
La questione  riguarda nella stessa misura  i comuni della provincia di Latina, che hanno sofferto ( e ancora ad oggi soffrono) i tagli che hanno inciso nella carne viva dei cittadini.

È un diritto per questi ultimi avere a disposizione i servizi essenziali, e altrettanto doveroso per gli addetti ai lavori fare di tutto per assicurarli.
<<In un periodo di crisi economica occorre ripensare al welfare e costruire un sistema di protezione che tuteli e restituisca il diritto alla cittadinanza ai più deboli, quali bambini, anziani, donne, precari>>.
Effettivamente il nostro territorio soffre la carenza strutturale di asili nido, la mancanza di politiche di assistenza domiciliare agli anziani e ai disabili, che tende ancor più drammatica la situazione di collasso in cui versa la sanità; e ancora deficit di case per le giovani coppie, assenza di sussidio a famiglie e coppie di fatto.
Preso atto della situazione Fabio Luciani auspica ad una pronta soluzione e propone di incentivare progetti di Tagesmutter e welfare aziendale per realizzare una vera parità uomo/donna ed intervenire sul diffuso disagio sociale. Aiutare le giovani coppie che vogliano metter su famiglia, recuperare le fasce più deboli della popolazione: è questo il suo impegno per la provincia di Latina.

 

Dea D’Epiro

Lascia un commento