deluca
Convocata dal Vice Ministro Vincenzo De Luca, si è svolta stamani presso il Ministero Infrastrutture e Trasporti una riunione con organizzazioni imprenditoriali, ordini professionali e cooperative  del comparto edilizio ed urbanistico allo scopo di rendere pienamente operativo il gruppo di lavoro sulla sburocratizzazione amministrativa e semplificazione normativa in materia di opere pubbliche. Alla riunione hanno partecipato i vertici di ANCE, ANIEM, Confimi Impresa, FINCO, ANCPL, Consiglio Nazionale Ingegneri, Consiglio Nazionale Architetti, OICE unitamente a dirigenti e tecnici del MIT.Questo gruppo di lavoro affiancherà quello dedicato alle politiche abitative già insediato la scorsa settimana.
De Luca propone innovazioni relative ai Lavori Pubblici, all’Urbanistica, ai sistemi di Autorizzazione e Controlli, ai rapporti imprese-Istituzioni.
In particolare è intenzione del Vice Ministro apportare – in un’ottica di rinnovamento e sburocratizzazione radicale –  modifiche normative ed operative al ruolo delle Soprintendenze, all’attività degli uffici del Genio Civile e degli Uffici del Lavoro. Speciale attenzione sarà dedicata al tema dei ricorsi ai Tribunali Amministrativi e dei soggetti titolati a ricorrere alla giustizia amministrativa. Si ribadisce altresì la necessità di ridurre drasticamente del 90% il sistema di controlli ed autorizzazioni preventivi da parte della Pubblica Amministrazione conferendo la piena responsabilità ai progettisti con un contestuale aumento delle sanzioni in caso di violazioni successivamente accertate. Saranno affrontati anche i nodi della fiscalità di settore e le modalità di verifica e superamento del Documento Unico di Regolarità Tributaria.
Secondo la proposta del Vice Ministro De Luca tutto quello che non si riuscirà ad inserire nel Decreto del Fare dovrà confluire in un Decreto Legge ad Hoc da definire entro il mese di settembre.

Lascia un commento