polizia

Orrore a Salerno: 45enne con disturbi psichici uccide e fa a pezzi la madre utilizzando una sega. E’ accaduto a Torrione in via Martuscelli. Il giovane in preda ad un raptus si è avventato contro l’anziana madre uccidendola.

La donna si chiamava Maria Pia Guariglia e aveva 70 anni. Il figlio si chiama Lino Renzi ed era sottoposto a terapie per disturbi psichici

L’atroce gesto è poi proseguito con il folle che ha fatto a pezzi la madre con una grossa sega per poi mettere i suoi resti in parte in frigo ed altri in una pentola sul gas. A dare l’allarme una telefonata anonima al 112 che segnalava un forte e acre odore di gas provenire dall’appartamento. La Polizia ha trovato l’uomo nudo sul letto e poi i resti della madre. Sul posto i Vigili del Fuoco, una ambulanza dell’Humanitas e la Polizia testimoni di uno scenario raccapricciante. Il 45enne è stato sedato e ammanettato nel letto di casa sua.

Alcuni resti della donna fatta a pezzi dal figlio, a Salerno, sono stati trovati dalla Polizia su una griglia dove l’uomo li aveva messi a cuocere. Lo si apprende da fonti della stessa Polizia.

Da quanto si apprende dai vertici della Squadra Mobile della Questura di Salerno, diretta dal vice questore Claudio De Salvo, immediatamente sul luogo della tragedia, gran parte del corpo di Maria Pia Guariglia è stato trovato sul pavimento del bagno, con ampie mutilazioni. Sulla piastra della cucina, invece, c’erano alcuni brandelli di interiora.

Maria Pia Guariglia, la donna di Salerno fatta a pezzi dal figlio, non si vedeva in giro da qualche giorno. Il figlio, invece, sarebbe stato visto sabato scorso uscire di casa da solo. Circostanza che ha destato qualche sospetto visto che Lino Renzi usciva sempre in compagnia della madre.

La circostanza potrebbe avvalorare l’ipotesi che la morte della donna possa risalire a qualche giorno fa. In ogni modo sarà l’esame l’autoptico a stabilire cause e data del decesso.

Intanto emergono altri macabri particolari sull’orrore di via Martuscelli, dove è stato trovato il cadavere della donna, a Salerno: pare che sui fornelli della cucina l’uomo avesse messo anche altre pentole.

Lascia un commento