Maiori_Gazebi_sequestrati

I militari della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera – di Salerno, hanno sequestrato, su disposizione del Giudice per le Indagini Preliminari del tribunale di Salerno, una tendostruttura di oltre 450 metri quadri e 5 gazebi di oltre 80 metri quadri, installati nel porto di Maiori. Le indagini, condotte dagli uomini della Guardia Costiera di Salerno e coordinate dalla Procura della sono anche il frutto dell’intensificazione della vigilanza sul demanio marittimo voluta dal Direttore Marittimo della Campania, Ammiraglio Antonio Basile, e disposta dal Comandante del Compartimento Marittimo di Salerno, C.V. Maurizio Trogu.

In particolare, nel caso specifico, è stata posta in essere un’articolata attività di indagine, che, anche a seguito di mirati accertamenti tecnici, ha permesso di accertare che la struttura veniva abusivamente realizzata ed ovvero senza alcuna autorizzazione demaniale marittima, violando così gli articoli 54 e 1161 del codice della navigazione.

Ad ora risultano indagate tre persone – chi ha realizzato l’opera ed il direttore dei lavori – mentre sono al vaglio degli inquirenti ulteriori profili di responsabilità. L’attività permetterà anche di introitare i canoni dovuti per l’occupazione demaniale e, per tale motivo, gli uomini della Guardia Costiera hanno anche avviato le procedure per il recupero dei citati canoni.

Lascia un commento