carabinieri capaccio notte

I Carabinieri della Compagnia di Mercato San Severino hanno arrestato D.L., docente 62enne del luogo, in pensione, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del tribunale di Salerno per il reato di prostituzione minorile.

Le indagini sono scattate in seguito alla denuncia di una donna di origini romene e da tempo domiciliata nella valle dell’Irno che aveva notato, da qualche tempo, una improvvisa disponibilità economica del figlio 14enne.

Le indagini hanno consentito di accertare che D.L. tra l’ottobre del 2012 e l’aprile del 2013, approfittando delle condizioni familiari e sociali poco abbienti, avrebbe blandito il minore con modeste somme di denaro, ricariche telefoniche, dolciumi ed altre gratificazioni aventi rilevanza economica, inducendolo a praticare con lui atti e rapporti sessuali.

Inoltre, tra il 2009 e il 2010, il professore avrebbe indotto ed istigato altri tre stranieri, all’epoca minori, disoccupati e privi di mezzi economici, a compiere prestazioni sessuali in cambio di denaro e altre utilità.

L’uomo, sostanzialmente, poneva in essere una condotta persuasiva favorita dallo stato di indigenza delle sue vittime, lusingandole mediante l’elargizione delle citate utilità e dell’ospitalità nella propria abitazione, concedendo loro l’uso del computer e della televisione e poi, una volta carpita la loro fiducia, facendo confondere la natura di tali regalie con generosità, li induceva ai rapporti sessuali.

L’arrestato è stato associato presso la casa circondariale di fuorni.

Lascia un commento