Cstp_sede

“E’ di vitale importanza effettuare, entro le scadenze concordate dall’Assemblea dei soci, il versamento degli importi dovuti per il ripiano delle perdite al 30 aprile 2013 e per la ricostituzione del capitale sociale, quale condizione necessaria, unitamente alle altre misure previste nel piano concordatario, per scongiurare la possibilità che il Tribunale di Salerno, il primo luglio prossimo, decreti il fallimento della Società”.

Con queste parole il Liquidatore unico della CSTP – Azienda della Mobilità – S.p.A., società in Liquidazione, Mario Santocchio ha lanciato l’ultimo accorato appello agli Enti soci, destinatari di un nota a sua firma inviata questa mattina dalla sede aziendale per ribadire loro la necessità di procedere ai versamenti degli importi dovuti per la ricapitalizzazione della Società entro le scadenze concordate dall’ Assemblea dei soci nella seduta di ieri mattina: il 20 giugno 2013 per la copertura del patrimonio netto negativo al 30 aprile 2013 ed il 20 luglio 2013 per la ricostituzione del capitale sociale. Agli Enti soci è stato trasmesso, allegato alla nota, anche uno schema riepilogativo dei versamenti che ciascun socio dovrà effettuare entro i termini stabiliti.

“Facendo seguito a quanto deliberato dall’Assemblea ieri mattina – ha dichiarato il Liquidatore Santocchio – abbiamo trasmesso a tutti i soci lo schema riepilogativo dei versamenti che ciascuno di loro dovrà effettuare entro le scadenze stabilite dall’Assemblea stessa.

Ovviamente i soci che hanno già versato una parte o il totale degli importi in attuazione della delibera del 29 novembre del 2012, saranno tenuti a versare solo le eventuali quote residue. Non c’è più tempo da perdere. Bisogna agire e subito, per consentirci di presentare al giudice del Tribunale, nell’udienza del primo luglio, tutte le garanzie per scongiurare il rischio del fallimento.”

Gino Ciafrone

Lascia un commento