foto Massimo Pica
Venerdì 5 luglio il Sindaco di Salerno e Vice Ministro Infrastrutture e Trasporti Vincenzo De Luca ha dato il via ai lavori per un intervento di riqualificazione ambientale della spiaggia di Santa Teresa, nel centro di Salerno.

Sarà demolito il manufatto cosiddetto “chiavicone” e canalizzate in modo corretto e sicuro le acque che attualmente giungono in mare. Grazie a questi lavori del Comune di Salerno, entro una settimana sarà così messa a disposizione dei bagnanti e delle attività ludiche e sportive (come lo storico torneo di calcio sulla sabbia “Santa Teresa”) un’area maggiore e più accogliente di arenile. A settembre avranno inizio i lavori di riqualificazione urbanistica definitiva dell’area.

“Con questo intervento eliminiamo l’ultimo residuo della Salerno del degrado, delle baracche, delle chiancarelle – ha spiegato il Sindaco De Luca – L’operazione che avviamo questa mattina anticipa il lavoro complessivo di riqualificazione che farà di quello che era un fazzoletto di terra quasi residuale, una splendida spiaggia urbana pubblica, un vero e proprio gioiello.

Il tutto rientra nel più ampio progetto di realizzazione di spiagge lungo tutto il litorale cittadino, dal centro fino al Comune di Pontecagnano: un progetto che risponde non solo alle esigenze di riqualificazione ambientale, ma che è finalizzato anche a fornire un servizio ai cittadini e ad incrementare l’economia del mare. Resta il problema del malfunzionamento dei depuratori, ma purtroppo la competenza in materia è della Regione. In ogni caso la balneazione è garantita su tutto il litorale: questo è già un risultato soddisfacente, ma possiamo e dobbiamo migliorare ulteriormente”.

Lascia un commento