La bomba incendiaria risalente alla seconda guerra mondiale e trovata venerdì scorso nel cantiere della costruenda torre dell’Autorità Portuale di Salerno ai lati del Crescent è stata rimossa dagli artificieri del XXI reggimento guastatori di Caserta.  I militari, dopo aver messo in sicurezza l’ordigno lo hanno trasferito nella cava del Cernicchiara per farlo brillare. L’intera operazione, dal punto di vista economico è a carico dell’Autorità Portuale di Salerno. A mezzogiorno un incontro in Prefettura per fare il punto conclusivo di tutta questa vicenda.

Lascia un commento