Di Ciaccio “Abbiamo raggiunto l’ 11% alla Camera, risultato superiore ad ogni previsione, anche rapportato all’8,4% del Lazio ed al 6% di Lazio 2. Per Scelta Civica era difficile emergere, tra “colossi politici” e movimenti presenti da 6 anni sul web, soprattutto perché siamo portatori di una proposta seria, non urlata ma argomentata. Eppure siamo riusciti ad ottenere un importante risultato che ci pone come quarta forza del Parlamento, dopo soli due mesi di vita. Un mezzo miracolo ottenuto con la società civile e scarsissime risorse, anche in considerazione di quanti, tra partiti e personaggi politici, sono stati cancellati dall’ondata di cambiamento.

Non dimentichiamo inoltre che il Movimento Progressista è una forza locale, ed aver ottenuto un risultato superiore del 25% al dato nazionale è il frutto di un ottimo lavoro di tutto il Movimento e della fiducia accordata dai molti cittadini. Evidentemente soprattutto in questo frangente, nel quale l’attuale amministrazione di Gaeta mostra tutti i propri limiti ed inefficienze, i cittadini hanno riconosciuto il senso ed il valore di un movimento civico vero. Ringrazio tutti coloro che hanno ritenuto di votare Scelta Civica a Gaeta, e tutti gli aderenti e simpatizzanti del Movimento Progressista, l’unico soggetto attualmente in città in grado di elaborare proposte, svolgere correttamente il ruolo di opposizione, sviluppare un dibattito costruttivo, cioè fare politica nel senso più moderno del termine. Altri partiti dovranno invece fare una profonda autocritica per i risultati ottenuti, legati anche alla scarsissima capacità di svolgere ruoli competenti, sia nella maggioranza che all’opposizione. Altro motivo di grande soddisfazione è il contributo, che riteniamo significativo, del risultato di Gaeta  per l’elezione del capolista alla Camera nella circoscrizione Lazio 2, Federico Fauttilli, espressione del nostro territorio, che lavorerà alacremente per Scelta Civica a Montecitorio e per la crescita del Movimento e delle sue espressioni locali. Con questo risultato il radicamento del Movimento Progressista a Gaeta si è ulteriormente consolidato, ed anche le città limitrofe, dove si è avuto un buon riscontro elettorale, saranno coinvolte nel prossimo futuro in un progetto importante per rompere l’asse PD-PdL che si è rivelato assolutamente negativo per il Basso Lazio”.

Lascia un commento