Una Scuola all’avanguardia dotata di tecnologie innovative ed ecosostenibili: così si presenterà il plesso scolastico “G. Mazzini” di Gaeta ai suoi alunni nel Settembre 2013, quando riaprirà i battenti totalmente rinnovato. Ne hanno avuto conferma le famiglie dei piccoli allievi che hanno partecipato, nei giorni scorsi, alla presentazione, nell’Aula Consiliare Comunale, del progetto di ristrutturazione ed adeguamento normativo dell’edificio in Via Faustina.

Con il supporto di mezzi audiovisivi, il Sindaco Cosmo Mitrano, l’Assessore alle Opere Pubbliche Cristian Leccese e l’ingegnere progettista Marco Gentilini hanno illustrato le caratteristiche progettuali che vedono l’applicazione della domotica, ovvero della scienza interdisciplinare che si occupa dellostudio delletecnologie atte a migliorare laqualità della vita negli edifici. Ciò ha consentito, come spiegato dall’Ing. Gentilini, la progettazione di una “struttura intelligente”,che grazie all’applicazione delle nuove tecnologie, permette la gestione coordinata, integrata e computerizzata degli impianti(climatizzazione, distribuzioneacqua,gas edenergia, impianti di sicurezza), dellereti informatiche e dellereti di comunicazione, allo scopo di migliorare la flessibilità di gestione, ilcomfort, la sicurezza e per migliorare la qualità dell’abitare e del lavorare all’interno degli edifici.

scuola mazzini

I lavori dureranno al massimo 4 mesi –assicura l’Assessore Leccese – e la garanzia di tale termine arriverà da una clausola inserita nella relativa gara d’appalto: la ditta aggiudicataria sarà vincolata al rispetto del cronoprogramma dei lavori poiché verrà applicata una penale molto alta in caso di inosservanza. La tempistica prevista sarà infatti sufficiente alla realizzazione degli interventi che consisteranno: in un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica; in un impianto solare termico per la produzione di acqua calda; nell’isolamento termico; nella sostituzione della caldaia tradizionale con una caldaia a condensazione; nella razionalizzazione dell’impianto termico; nell’installazione di copritermosifoni per la protezione dei bambini; nell’adeguamento antincendio dell’edificio (scala e uscite di emergenza); nel conformare tutti gli impianti alle norme tecniche e di sicurezza; nell’impianto di pannelli radianti a pavimento nella palestra che diventerà anche uno spazio polifunzionale attrezzato per attività extrascolastiche, ludiche, ricreative ed aggregative del plesso; il rifacimento e la ridistribuzione di tutti i bagni; l’installazione di un serbatoio idrico per la raccolta di acqua piovana e di vasche di distribuzione; il rifacimento degli intonaci; la tinteggiatura di tutte le pareti interne con decori e motivi fantasiosi; la realizzazione di uno spazio ludico ad hoc per i bambini della Scuola dell’’Infanzia; l’allestimento di un laboratorio scientifico ed uno artistico; l’installazione di lavagne LIM e cablaggio rete dati /ADSL in tutte le aule; la realizzazione di un impianto di domotica con controllo remoto delle funzionalità degli impianti, degli accessi e della video sorveglianza; l’impianto di filodiffusione in tutte le aule ed aree comuni; sostituzione delle vetrate del lucernario; predisposizione per l’allaccio di un colonnina di ricarica per le auto elettriche alimentata dall’impianto fotovoltaico, poiché l’Amministrazione sta lavorando anche alla mobilità sostenibile cittadina con l’uso di auto e pulmini comunali elettrici”.

Dal punto di vista dell’iter amministrativo, il progetto di ristrutturazione ed adeguamento normativo della Scuola Mazzini, finanziato prevalentemente dalla Regione Lazio, è già nella fase esecutiva e subito dopo l’espletamento della gara d’appalto inizieranno i lavori.

Lascia un commento