mitranoVERIFICA PER ATTUTTIRE L’IMPATTO DELLA NUOVA TASSA SUL COMMERCIO

Il sindaco Cosmo Mitrano ha incontrato i rappresentanti della Confcommercio che nel tardo pomeriggio di ieri gli hanno esposto il  disagio causato dall’impatto pesante della nuova tariffa rifiuti (la Tares, introdotta con la legge di stabilità dal governo Monti). Secondo Confcommercio «il nuovo tributo, che sostituisce gli attuali regimi TARSU e TIA, provocherà aumenti medi che superano anche il 100%, a seconda delle categorie commerciali».

Nell’annunciare di voler prevedere sistemi premianti nel nuovo bando di gara per la raccolta differenziata, Mitrano ha detto che cercherà di ridurre i danni provocati dai provvedimenti emanati dal governo. In particolare ha sottolineato che «gli uffici procederanno ad una attenta verifica dell’incidenza del costo generale del servizio fra utenze domestiche e non domestiche».

Dario Giardi, responsabile Ambiente della Confcommercio nazionale, e Salvatore Rino Cassano, vicepresidente dell’Ascom di Gaeta nonché presidente del Centro Assistenza tecnica alle imprese di Confcommercio si sono dichiarati soddisfatti della disponibilità del sindaco a rivedere l’impatto del piano finanziario sia in termini quantitativi che con eventuali dilazioni temporali.

Mitrano ha anche detto che sarà implementata la attività di accertamento della evasione incrociando i dati catastali con quelli in possesso del Comune e saranno accertate le attività e le abitazioni non in regola per ampliare il numero dei contribuenti. Inoltre, il primo cittadino si è detto disponibile a riequilibrare i costi a carico delle imprese per non gravarle ulteriormente nell’attuale congiuntura, per evitare il «salasso» che si verificherà con il saldo nel mese di dicembre.

il Sindaco si è dichiarato disponibile ad accogliere le proposte della Confcommercio, impegnandosi a verificarne l’applicabilità e riservandosi di dare una risposta alla categoria già nella prossima riunione del 19 aprile.

Lascia un commento