Anche quest’anno si è svolta la VI° Edizione di “Scalciando Insieme”  Città di Cava de’Tirreni, torneo destinato a centri di riabilitazione, cooperative sociali e associazioni che si occupano di disabilità e disagio sociale in Campania.

Con tale evento si sono consolidati i valori che da anni lo ispirano, vale a dire il calcio come strumento di riabilitazione motoria, cognitiva, comportamentale e di integrazione sociale. Ad essi si è aggiunto un elemento cardine: la visione dello sport, in particolare del calcio, che unisce e non disgrega. Quel calcio che abbatte ogni barriera e che rende uguali, operatori e diversamente abili, uomini comuni e personalità politiche; il calcio come aggregazione e momento di riflessione da cui partire per un mondo diverso e non come centro del business basato sul mercato e sulle assurde divisioni campanilistiche e territoriali. Un calcio in grado di presentare una rete solidale fatta di associazioni, cooperative sociali, servizi pubblici (ASL) e amministrazioni comunali capace di fornire soluzioni nuove a problemi vecchi ed attuali come la carenza di risorse umane, strutturali ed economiche; lo stigma nei confronti del “diverso”, la povertà di idee.

Questa edizione è stata caratterizzata dalla sinergia tra la Cooperativa sociale “La Fenice” e le associazioni di promozione sociale e culturale Rinascita Cava 2000 e Sogno Cavese che da anni operano per la valorizzazione del territorio metelliano. Ad esse si è aggiunta la disponibilità dell’Amministrazione Comunale di Cava de’Tirreni, che ha concesso per la giornata finale il campo sportivo “A. Desiderio” di Pregiato ed è stata rappresentata nella serata conclusiva, quella delle premiazioni, dall’Assessore alle Politiche sociali Vincenzo Lamberti. Un ringraziamento particolare i sodalizi organizzatori lo vogliono formulare a tutti gli operatori delle diverse strutture che, nonostante le mille problematiche che attanagliano i servizi sociali e sanitari in Campania, hanno voluto essere presenti ed hanno fornito il loro contributo fondamentale alla riuscita del Torneo.

 

Lascia un commento